xmlns:og='http://ogp.me/ns#' Non di solo pane...: November 2015

Monday, November 30, 2015

PFEFFERNUSSE

Pfeffernusse,  biscotti speziati avvolti in una nuvola di zucchero a velo, di origine tedesca si preparano  nelle festivita' Natalizie e vengono poi regalati ai bimbi nella notte del sei dicembre, S.Nicolo'. Veloci e facili da preparare sono ottimi con te' o caffe' o possono diventare  una splendida idea regalo per Natale. Chiusi in una scatola di latta durano anche un paio di mesi.....da noi durano all'incirca....tre giorni!


Ingredienti per circa 40 biscottini

290   g farina tipo 1
100   g burro morbido
100   g zucchero di canna
  80   g miele
1 uovo
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di cardamomo in polvere
mezzo cucchiaino delle seguenti spezie:
zenzero, noce moscata, chiodi di garofano ridotti in polvere, pepe macinato, semi di anice
zucchero a velo per copertura

Esecuzione

In una ciotola setacciare la farina con il lievito e aggiungere mescolando bene tutte le spezie.

In un’altra ciotola unire il burro allo zucchero e al miele fino ad ottenere una crema molto morbida; aggiungere l’uovo, mescolare fino ad amalgamarlo alla crema.

 Aggiungere piano piano gli ingredienti secchi fino ad ottenere un impasto compatto e bello morbido che non si attacca alle mani.


Formare tante piccole palline grandi quanto una noce, schiacciarle al centro e adagiarle sulla placca del forno ricoperta di carta forno oppure usare delle forme per biscotti a vostro piacimento.





Infornare a 170º per dieci minuti ( non superare i 10 minuti)

Togliere dal forno e lasciare raffreddare su gratella.


Quando saranno freddi mettere i biscotti in un sacchetto per alimenti, aggiungere tre cucchiai di zucchero a velo, richiudere il sacchetto e agitare delicatamente fino a completa copertura dei biscotti.







Ricetta inserita nella Vetrina del gruppo Cucina & Dolceria

GRISSINI DI FARRO INTEGRALE E SEMI DI SESAMO

Croccanti grissini con profumata farina di farro integrale, con l'aggiunta di semi di sesamo, preparati con esubero di pasta madre.


Ingredienti 

140   g  di esubero li.co.li
180   g  farina di farro integrale 
  40 ml acqua tiepida
  20 ml olio d'oliva
    8   g sale
Semi di sesamo q.b.

Per chi utilizza pasta madre solida
200 g esubero lievito, 120 g farina, resto degli ingredienti invariato.

Per chi utilizza lievito di birra:
fresco: 3 g lievito
secco : 1 g lievito
Il resto degli ingredienti resta invariato.
Per il lievito di birra, mescolare in una ciotolina il lievito con 30 g di farina e 30 g di acqua presi dal totale, mescolare bene fino ad ottenere una sorta di cremina, coprire con pellicola trasparente, praticare un piccolo foro e lasciare riposare per un'oretta. Il poolish sara' pronto quando in superficie si formeranno tante piccole bollicine e al centro si formera' un piccolo cedimento.
Quando il poolish sara' pronto si potra' procedere come da ricetta.



Esecuzione

In una ciotola mettere lievito e acqua e mescolare bene con una forchetta fino ad ottenere una fitta schiuma in superficie.

Aggiungere la farina di farro integrale setacciata, l'olio, il sale e i semi di sesamo, impastare a mano, prima in ciotola e poi sul piano di lavoro fino ad ottenere un panetto molto morbido, elastico e non appiccicoso.

Infarinare leggermente il piano di lavoro e stendere l'impasto con il mattarello, ritagliare delle  strisce alte un paio di cm e lunghe circa 30 cm, arrotolarle su se' stesse.

Mettere i grissini su una teglia da forno ricoperta di carta forno, spennellare con olio di oliva e cospargere del sale grosso.

Infornare a 160º per 20 minuti circa.

Spegnere il forno e lasciar raffreddare i grissini all'interno.



Si possono arrotolare due grissini fra loro creando delle spirali.


Ricetta inserita nella vetrina 00 Food nel gruppo Food & Knife


Sunday, November 29, 2015

ANGELO NATALIZIO CON IRIS BIANCO



Angelo fatto a mano con paglia e colla vinavil, altezza 100 cm.
Gonna bianca in lino con applicazioni a uncinetto, sopragonna in seta fantasia e chiffon rosso, cintura in raso rosso; ali in tulle dorato, aureola in cordoncino rigido dorato, fiore in tessuto.

Tuesday, November 24, 2015

BRIOCHE MELE E UVETTA


Cosa c'e' di meglio di una morbida, soffice e golosa brioche per iniziare la giornata? 



Ingredienti:

400   g  farina tipo 1
120    g lievito madre liquido rinfrescato
 80    g burro a pomata
 70  ml latte tiepido
 70  ml acqua tiepida
 60    g zucchero
1 uovo intero
1 pizzico di sale
 50    g uvetta lasciata a macerare in due cucchiai di rum misti ad acqua
2 mele golden
succo di mezzo limone
zucchero di canna e latte q.b.
zucchero a velo per spolverare la superficie delle brioche

Per chi utilizza pasta madre solida:
80 g lievito rinfrescato, 350 g farina, resto degli ingredienti invariato.

Per chi utilizza lievito di birra:
fresco: 3 g lievito
secco : 1 g lievito
Il resto degli ingredienti resta invariato.
Per il lievito di birra, mescolare in una ciotolina il lievito a 70 g di farina e 70 g di acqua presi dal totale, mescolare bene fino ad ottenere una sorta di cremina, coprire con pellicola trasparente, praticare un piccolo foro e lasciare riposare per un'ora. Il poolish sara' pronto quando in superficie si formeranno tante piccole bollicine e al centro si formera' un piccolo cedimento.
Quando il poolish sara' pronto si potra' procedere come da ricetta.

Esecuzione:

Versare nella planetaria il lievito con l’acqua, il latte e l’uovo e mescolare con una forchetta per sciogliere il lievito e amalgamare tutti gli ingredienti  per un paio di minuti. 

Aggiungere la farina setacciata, lo zucchero, il pizzico di sale e lavorare l’impasto  con la foglia a bassa velocità’ per qualche minuto. 

Sostituire la foglia con il gancio, aggiungere poco per volta il burro, aggiungendo ogni pezzetto solo quando il precedente sara' amalgamato all'impasto.

Lavorare fino ad ottenere un impasto molto morbido ed elastico.

Incordare.

Aggiungere l’uvetta, mescolare con il gancio a bassa velocita' lasciando che l'uvetta si incorpori bene all'impasto.


Ribaltare l'impasto sul piano di lavoro e lasciare riposare un quarto d'ora coperto con ciotola a campana.

Fare delle pieghe a libro, pirlare e mettere l’impasto in una ciotola leggermente oliata e lasciare lievitare fino al raddoppio.

Nel frattempo tagliare le mele a fettine sottili, irrorarle con il succo di limone e metterle in frigorifero coperte con pellicola trasparente. 

A lievitazione avvenuta riprendere l’impasto,  sgonfiarlo delicatamente e dividerlo in panetti di circa 100 grammi.

Formare dei cilindretti e schiacciarli leggermente dando una forma rettangolare.

Adagiare le brioche bene distanziate fra di loro sulla placca del forno ricoperta di carta forno, formare un piccolo incavo nel centro della brioche e adagiarvi le fettine di mela sovrapponendole un pochino una all’altra.




Coprire con pellicola trasparente e lasciare lievitare ancora un paio d'ore.

Spennellare la superficie delle brioche con del latte e spolverizzarle con dello zucchero di canna.

Infornare a 180º per circa 15 minuti, fino a doratura.


Togliere le brioche dal forno, spolverizzarle con un pochino di zucchero a velo e gustarle ancora tiepide.


Saturday, November 21, 2015

CINNAMON ROLLS

Cinnamon Rolls o Kanelbullar o ancora Spirale di cannella, sono profumatissime brioches alla cannella a forma di chiocciolina da mangiare in qualsiasi momento della giornata. Di origine svedese si trovano ormai  in tutto il nord Europa e negli Stati Uniti. La cosa piu' difficile non e' prepararle ma e' riuscire a lasciarle raffreddare prima di addentarle!


Ingredienti per i cinnamon rolls

400   g farina di tipo 1 proteine 12
  80   g lievito madre liquido rinfrescato 
  50   g zucchero di canna
180 ml latte tiepido
  70   g burro morbido
1 pizzico di sale

Ingredienti per la farcitura

 50   g zucchero di canna
100  g burro a pomata
2 cucchiai di cannella in polvere

Ingredienti per la glassa all’acqua


100   g zucchero a velo
1 cucchiaino circa di acqua calda

Per chi utilizza pasta madre solida:
120 g lievito rinfrescato, 350 g farina, resto degli ingredienti invariato.
Per chi utilizza lievito di birra:
fresco: 3 g lievito
secco : 1 g lievito
Il resto degli ingredienti resta invariato.
Per il lievito di birra, mescolare in una ciotolina il lievito con 50 g di farina e 50 g di latte presi dal totale, mescolare bene fino ad ottenere una sorta di cremina, coprire con pellicola trasparente, praticare un piccolo foro e lasciare riposare per un'oretta. Il poolish sara' pronto quando in superficie si formeranno tante piccole bollicine e al centro si formera' un piccolo cedimento.

Quando il poolish sara' pronto si potra' procedere come da ricetta.


Esecuzione

Nella planetaria sciogliere il lievito con meta’ del latte tiepido, mescolando energicamente con una frusta da cucina fino ad ottenere una superficie ricoperta di bollicine.

Azionare la planetaria e aggiungere poco per volta la farina setacciata, mescolare lo zucchero di canna con il resto del latte e aggiungerlo nella ciotola, lavorare con la foglia a media velocita' fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati e l'impasto si stacchera' dalle pareti della ciotola.

Sostituire la foglia con il gancio, aggiungere il pizzico di sale e il burro in tre volte, lasciando che ogni pezzetto venga ben assorbito prima di aggiungere il successivo.

Impastare a velocita’ moderata con il gancio fino ad ottenere un impasto omogeneo, morbido, elastico e non appiccicaticcio.

Mettere l’impasto in una ciotola coperta con pellicola trasparente o panno umido e lasciare lievitare fino al raddoppio.

Ribaltare l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e stendere l'impasto con il mattarello in uno spessore di circa mezzo centimetro.

Spalmare la superficie con il burro a pomata fino a ricoprire l’intero impasto.

Mescolare lo zucchero con la cannella e aggiungerlo a pioggia sull'impasto.

Arrotolare l’impasto su se' stesso e ritagliare delle girelle spesse due centimetri.

Adagiare,  ben distanziate fra loro, le girelle  sulla placca del forno ricoperta di carta forno e lasciare lievitare per un’ora in luogo caldo, chiuse in un sacchetto per alimenti.

Spennellare la superficie con poco latte e infornare a 180º per 15 minuti, fino a leggera doratura

Mettere a raffreddare le girelle su una gratella.

Preparare la glassa all’acqua mescolando lo zucchero a velo con acqua fino ad ottenere un impasto bello cremoso che andra’ aggiunto a filo sulle girelle.



NB. E' possibile sostituire la glassa all'acqua con del cioccolato bianco fuso a bagnomaria e versato a filo sulle girelle.


Ricetta inserita nella vetrina 00Food nel gruppo Food & Knife

Thursday, November 19, 2015

MODELLO ELISABETTA





Pantalone in shantung di pura seta verde oliva, modello a sigaretta, allacciatura sul davanti.

Top in shantung di pura seta verde oliva, chiusura sul dietro con nastro di seta in tinta.


Stola double face in shantung di pura seta verde oliva, lavorazione a ferri a   jacquard verde oliva e verde pistacchio.


Cappello in corda a falda larga lavorato a uncinetto a punto basso con fascia in tulle bianco, guarnizioni con fiori di tessuto verdi.


Torchon rigido in perline bianche.


Bracciali rigidi in perle di vetro e perline bianche e oro.

CREMA SPALMABILE AL PISTACCHIO

Di questa crema adoro soprattutto il colore...io sono amante di ogni tipo di verde! Certo che anche il suo sapore non scherza! Una crema adatta per torte, ciambelle, biscotti o anche per farcire bigne' o piu' semplicemente per essere spalmata su una fetta di pane rigorosamente fatto in casa.
Il migliore pistacchio da usare per questa crema e' quello di Bronte ma se non riuscite a trovarlo, usate del  pistacchio che non sia salato. Lo potete acquistare intero o gia' ridotto in farina.



Ingredienti per un vasetto di circa 200 g

100  g pistacchi di Bronte
100  g cioccolato bianco
  30  g  burro
100 ml latte intero

Esecuzione


In un mixer tritare finemente i pistacchi fino ad ottenere una sorta di farina.

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco con il burro e metterli poi 
in una casseruola, unire il latte e  cuocere a fuoco molto basso per qualche minuto tenendo mescolato con un cucchiaio di legno.

Unire la farina di pistacchi e continuare a mescolare per qualche minuto sempre a fuoco basso.

Trasferire la crema di pistacchio in un barattolo di vetro sterilizzato.


Lasciar raffreddare la crema con il vasetto capovolto per poter creare il sottovuoto.

Sigillata puo' durare anche un mese ma una volta aperto il vasetto, non avendo conservanti la crema durera' solo pochi giorni in frigorifero.

Wednesday, November 18, 2015

MICROPANNA COTTA ALLE CILIEGIE CARAMELLATE

Poco piu' grandi di un cioccolatino, queste micro panna cotta alle ciliegie caramellate, potranno essere servite in un buffet fingerfood, con il te' del pomeriggio, o come dessert per un dopocena.
Naturalmente le ciliegie possono essere sostituite con frutti di bosco, pesche o albicocche o altra frutta a piacere. 


Ingredienti per circa 20 micro panna cotta
500 ml panna fresca
250 ml latte intero
150  g zucchero
    5  g agar agar
150 g ciliegie
3 cucchiai di zucchero di canna

Esecuzione

In un tegame mettere le ciliegie tagliate a pezzetti e aggiungere lo zucchero di canna e un cucchiaio di acqua.

Lasciar cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti, fino al completo assorbimento dello zucchero, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno.

Togliere dal fuoco e mettere da parte.

In un altro tegame versare il latte, la panna e lo zucchero e far cuocere a fuoco medio per una decina di minuti.

Togliere il tegame dal fuoco e aggiungere l’agar agar e mescolare bene.

Rimettere il tegame sul fuoco e portare il tutto ad ebollizione.

Unire le ciliegie, versare il tutto in piccoli stampini di silicone e mettere in frigorifero per un’oretta e a seguire in freezer per tre ore.

Toglierli dal freezer circa 5 minuti prima di servirli e adagiarli in pirottini di carta.




Ricetta inserita nella Vetrina del gruppo Cucina & Dolceria

Tuesday, November 17, 2015

PONCHO MODELLO MARIA

Poncho eseguito a uncinetto, con la tecnica granny square. E' di semplice esecuzione ed e' un lavoro per me molto rilassante. Di seguito trovate lo schema per farne uno con i colori che piu' vi piacciono.


Materiale occorrente: 
Lana di vari colori 
Uncinetto di misura. Il mio e' un 3,5
Gioco di ferri per confezionare il collo
Punti impiegati: a uncinetto, catenella e maglia alta
a ferri: punto coste 1/1

Avviare una serie di catenelle, chiuderle ad anello e iniziare a lavorare come da schema.


Lavorare fino ad ottenere la lunghezza desiderata. 

Gli ultimi tre giri verranno fatti del colore del collo.

Finito il poncho, con il gioco di ferri raccogliere tutti i punti iniziali e fare dei giri a punto coste 1/1. 

Lavorare per l'altezza desiderata.

Monday, November 16, 2015

BROWNIE CIOCCOLATO FONDENTE


Brownie, dessert di forma quadrata o rettangolare, creato negli Stati Uniti alla fine del 19esimo secolo, un incrocio tra una torta e un soffice biscotto.



Ingredienti 

120   g farina 1
175   g burro
200 g cioccolato fondente
120  g zucchero
2 cucchiai di cacao amaro
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
2 uova piccole

Esecuzione


Sciogliere il cioccolato a bagnomaria insieme al burro, quando sara' completamente sciolto aggiungere il cacao e mescolare bene fino a quando si sara' amalgamato al cioccolato fuso.


Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire.

Montare le uova con lo  zucchero e unirvi il composto di cioccolato a filo, la farina setacciata con il lievito, 
amalgamare bene il tutto.

Versare il composto in uno stampo rettangolare rivestito di carta forno bagnata e ben strizzata. 

Infornare a 180º  per 40 minuti.

Lasciare raffreddare i brownies prima di toglierli dallo stampo.

Tagliarli a quadrotti e servire con una piccola spolverata di zucchero a velo.


Saturday, November 14, 2015

CIAMBELLONE ALLA CREMA DI PISTACCHI

L'apparenza inganna....sembra un ciambellone qualunque....ma quando lo apri trovi una sorpresa. L'interno e' verde, un verde color pistacchio dato appunto dalla crema di pistacchi che si trova negli ingredienti. Soffice, goloso, adatto per colazione, per merenda o per dessert. Come sempre una fetta finisce nel mio caffe' e latte del mattino...



Gr. 200  di farina 1
Gr. 50  di fecola di patate
Gr. 120  di burro fuso
Gr. 200  di zucchero

2 uova intere
5 cucchiai di pasta di pistacchio
Gr. 200  di yogurt bianc

Gr.   15  lievito per dolci

Per la glassa reale:
1 cucchiaio di pasta di pistacchio
Gr. 150  di zucchero a velo
acqua calda q.b





Montare le uova con lo zucchero.
Aggiungere il burro fuso raffreddato, lo yogurt, la pasta di pistacchio e pian piano le farine e il lievito setacciati.
Imburrare e infarinare uno stampo per ciambelle e versarvi l’impasto.
Infornare in forno preriscaldato a 160º per 50 minuti.
Lasciare raffreddare prima di togliere dallo stampo.
Mettere la ciambella in un piatto torta.
Preparare la glassa all’acqua mescolando lo zucchero a velo setacciato con l’acqua fino ad ottenere un impasto vischioso.
Aggiungere la pasta di pistacchi e lasciarla colare sulla ciambella.


Wednesday, November 11, 2015

MODELLO FIORDALISO









Camicia da notte sbieca in puro cotone fantasia, corpino in pizzo chantilly bianco, allacciata dietro con bottoncini automatici spalline in raso azzurro, rifinita sul fondo con pizzo bianco.

Vestaglia fantasia a mezza ruota, in puro cotone, manica a kimono, collo alla coreana in pizzo bianco, maniche e fondo rifinite con pizzo bianco, allacciatura con nastro di seta azzurro.

Tuesday, November 10, 2015

STRUDEL SEMINTEGRALE VERDURE E FETA

Per lo strudel originale non ci vuole la pasta frolla e nemmeno la sfoglia, ma la ricetta originale prevede la pasta strudel. Una pasta sottilissima, leggermente croccante che possa avvolgere qualsiasi tipo di ripieno senza rompersi.
Per questo strudel ho usato una farina semintegrale e l'ho farcito con verdurine stufate e feta greca.


Ingredienti per la sfoglia

150  g  farina semintegrale
 60 ml acqua tiepida
1 uovo intero
1 cucchiaio di olio di oliva
1 cucchiaino di aceto di vino bianco
1 pizzico di sale
pane grattugiato q.b.
burro fuso q.b. per spennellare la superficie dello strudel 

Ingredienti per il ripieno

2 pomodori non troppo maturi
1 gambo di sedano
2 zucchini
1 cipolla grande
1 porro
olive nere denocciolate
1 ciuffo di rucola tritata finemente
100  g feta greca
sale e pepe q.b.

Esecuzione

Lavare, tagliare a tocchetti la verdura e metterla in una casseruola con un pochino di olio di semi.

Lasciare cuocere a fiamma vivace per una decina di minuti, spegnere il fuoco, aggiungere la rucola, sale e pepe e mescolare bene.

Lasciare raffreddare.

In una ciotola mescolare la farina con tutti gli ingredienti che servono per fare la pasta dello strudel.

Mescolare bene in modo da ottenere una pasta liscia ed elastica e non appiccicosa.

Formare un panetto, spennellarlo con un po' d'olio d'oliva e lasciarlo riposare coperto con un panno per mezz'ora, a temperatura ambiente.

Stendere la pasta a forma rettangolare con il mattarello su di un panno infarinato e
renderla sottilissima.

Spennellare la pasta con del burro fuso freddo tralasciando i bordi e ricoprirla con del pane grattugiato.

Adagiare le verdure stufate fredde, la feta sbriciolata, lasciando libero circa 3 cm dal bordo.

Ripiegare i bordi verso l'interno e sigillare bene lo strudel arrotolandolo su se' stesso.

Adagiare lo strudel sulla placca del forno ricoperta di carta forno e spennellarlo con del burro fuso.

Cuocere in forno a 180º per 35 minuti. 

Togliere dal forno, lasciare intiepidire e tagliare a fette.

Tuesday, November 3, 2015

PANBAULETTO INTEGRALE POMODORI CILIEGINI, OLIVE, ORIGANO

Che profumo oggi in cucina con questo panbauletto integrale con pomodorini ciliegie e olive! 


Ingredienti 

250    g farina tipo 1 proteine 12
250    g farina integrale
120    g lievito madre liquido rinfrescato
  10    g sale
200 ml latte temperatura ambiente
100 ml olio d’oliva
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 cucchiaino di malto
1 uovo intero
10 pomodorini ciliegini tagliati a fettine
10 olive nere denocciolate tagliate a fettine
10 olive verdi denocciolate tagliate a fettine
1 cucchiaino di origano 
Semi di sesamo q.b.

Per chi utilizza pasta madre solida:

150 g lievito rinfrescato, 450 g farina, resto degli ingredienti invariato.

Per chi utilizza lievito di birra:
fresco: 3 g lievito
secco : 1 g lievito
Il resto degli ingredienti resta invariato.
Per il lievito di birra, mescolare in una ciotolina il lievito con 100 g di farina e 100 g di latte presi dal totale, mescolare bene fino ad ottenere una sorta di cremina, coprire con pellicola trasparente, praticare un piccolo foro e lasciare riposare per un'oretta. Il poolish sara' pronto quando in superficie si formeranno tante piccole bollicine e al centro si formera' un piccolo cedimento.
Quando il poolish sara' pronto si potra' procedere come da ricetta.

Esecuzione

Nella planetaria sciogliere il lievito madre  con latte e malto, sforchettando energicamente fino ad ottenere una fitta schiuma in superficie. 

Aggiungere l’uovo sbattuto leggermente con una forchetta, azionare la planetaria con il gancio e a bassa velocità,  aggiungere le farine  setacciate e mescolate fra di loro. , il parmigiano e quando l’impasto sarà’ bene amalgamato aggiungere l’olio poco per volta lasciando che venga bene assorbito.

Sostituire la foglia con il gancio, aggiungere il sale e a media velocità  lavorare l’impasto fino a incordatura. 

Coprire l’impasto in ciotola e lasciarlo riposare un’ora.

Azionare di nuovo la planetaria con il gancio a bassa velocità’ aggiungendo pomodorini,  olive e origano e lasciare che vengano inglobati nell’impasto.

Incordare.

Ribaltare l’impasto sul piano di lavoro e lasciarlo riposare un quarto d’ora coperto da  ciotola a campana.

Fare poi delle pieghe per due volte a distanza di mezz’ora.

Pirlare l’impasto e lasciarlo un’ora a temperatura ambiente in un contenitore oliato e sigillato.

Trascorsa l’ora mettere il contenitore in frigorifero e lasciarlo per 24 ore.

Togliere l’impasto dal frigorifero, lasciarlo acclimatare un’oretta, stenderlo a rettangolo usando le mani, arrotolarlo su se’ stesso formando un rotolo di circa 30 cm di lunghezza.

Foderare uno stampo da plumcake con della carta forno bagnata e ben strizzata, adagiare l’impasto e coprire con pellicola.

Lasciare lievitare fino a quando l’impasto avrà raggiunto il bordo dello stampo.

Spennellare la superficie con del latte e cospargere con semini di sesamo.

Infornare a 200º  per un quarto d’ora, abbassare a 180º e cuocere ancora per circa 30 minuti, fino a doratura.

Togliere dal forno e lasciare il panbauletto  nello stampo per circa 15 minuti, lasciarlo poi raffreddare del tutto su una gratella prima di tagliarlo. 




Ricetta inserita nella vetrina d'arte bianca  nel gruppo      Cibus HD


CHIOCCIOLINE SEMINTEGRALI

Adoro il profumo del pane appena sfornato  e amo conferirgli delle nuove forme perche' sono dell'idea che anche l'occhio voglia la sua parte. Ecco allora dei panini semintegrali con semi di papavero, gustosi e belli da vedere.


400  g  farina tipo 2 
100   g  lievito madre liquido rinfrescato
200 ml acqua tiepida
  10   g sale
2 cucchiai di olio d’oliva
Olio d’oliva per spennellare i panini
semi di papavero q.b

Per chi utilizza pasta madre solida:
120 g lievito, 370 g farina, resto degli ingredienti invariato.

Per chi utilizza lievito di birra:
fresco: 3 g lievito
secco : 1 g lievito
Il resto degli ingredienti resta invariato.
Per il lievito di birra, mescolare in una ciotolina il lievito con 100 g di farina e 100 g di acqua presi dal totale, mescolare bene fino ad ottenere una sorta di cremina, coprire con pellicola trasparente, praticare un piccolo foro e lasciare riposare per un'oretta. Il poolish sara' pronto quando in superficie si formeranno tante piccole bollicine e al centro si formera' un piccolo cedimento.
Quando il poolish sara' pronto si potra' procedere come da ricetta.

Esecuzione

Nella ciotola della planetaria sciogliere il lievito con l’acqua con delle fruste da cucina fino ad ottenere una schiuma in superficie molto fitta.

Aggiungere la farina  e impastare  con la foglia a bassa velocità fino a che sara' completamente assorbita dai liquidi. 

Sostituire la foglia con il gancio, aggiungere il sale e infine l’olio a filo e lasciare che l’impasto lo assorba completamente.

Aumentare la velocità e portare ad incordatura.

Ribaltare l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e lasciarlo riposare  coperto con ciotola a campana per un'ora.

Dividere l’impasto in panetti di 75 g e dare la forma a chiocciola a ogni panino.


Appoggiarli sulla placca del forno coperta con carta forno e lasciarli lievitare per circa tre ore.

Spennellare i panini con olio, spolverare con semi di papavero e cuocerli a 220º per 20 e ancora per minuti e 5 minuti con lo sportello del forno socchiuso.

Lasciare raffreddare le chioccioline su
gratella.





Ricetta inserita nella vetrina del gruppo Cucina & Dolceria