xmlns:og='http://ogp.me/ns#' Non di solo pane...: September 2017

Wednesday, September 27, 2017

PANINI CIABATTA SEMINTEGRALI

Panini ciabatta con farina semintegrale, ottimi per creare sandwiches di ogni tipo.


Ingredienti

250  g farina tipo 2
250  g farina tipo 1
   50  g lievito madre liquido rinfrescato
390 ml di acqua
   10 g sale 

Per chi utilizza pasta madre solida:
150 g lievito, 450 g farina, resto degli ingredienti invariato.

Per chi utilizza lievito di birra:
fresco: 3 g lievito
secco : 1 g lievito
Il resto degli ingredienti resta invariato.
Per il lievito di birra, mescolare in una ciotolina il lievito con 100 g di farina e 100 g di acqua presi dal totale, mescolare bene fino ad ottenere una sorta di cremina, coprire con pellicola trasparente, praticare un piccolo foro e lasciare riposare per un'oretta. Il poolish sara' pronto quando in superficie si formeranno tante piccole bollicine e al centro si formera' un piccolo cedimento.
Quando il poolish sara' pronto si potra' procedere come da ricetta.



Esecuzione

Nella planetaria sciogliere con una forchetta, il lievito con l'acqua fino a  quando sulla superficie si formera’ una schiuma molto fitta.

Aggiungere le farine miscelate e setacciate e avviare la planetaria con la foglia a media velocita'.

Lavorare l'impasto  fino a che le farine saranno completamente assorbite dai liquidi.

Sostituire la foglia con il gancio, aggiungere il sale e incordare.

Ribaltare l'impasto sul piano di lavoro infarinato e fare delle pieghe a libro,  con l'aiuto di un tarocco, per tre volte a distanza di circa 30 minuti l'una dall'altra tenendo sempre l'impasto coperto con ciotola a campana.

Dopo la terza piega a libro, pirlare l'impasto e metterlo in ciotola leggermente oliata e sigillata e, lasciando l'impasto a temperatura ambiente, aspettare il raddoppio.


Ribaltare l'impasto sul piano di lavoro abbondantemente infarinato e, sempre con l'aiuto del tarocco stenderlo senza sgonfiarlo formando un rettangolo di circa 30 cm per 2o cm.



Tagliare a meta' per il senso della lunghezza e poi in 6 per il senso della larghezza ottenendo 6 rettangoli.

Dare la forma rettangolare ad ogni panino, manipolando poco l'impasto,  infarinare bene la leccarda del forno e stendere delicatamente i panini ben distanziati fra loro.


Lasciare lievitare ancora un paio d'ore e, quando saranno belli gonfi rigirarli delicatamente su se' stessi, infornare a 240º per 10 minuti, con pentolino d'acqua all'interno del forno, per altri 2o minuti a 200º togliendo il pentolino.



Togliere dal forno e lasciar raffreddare su gratella possibilmente in verticale.




r


Ricetta inserita nella Vetrina d'arte bianca nel gruppo Cibus HD

Ricetta inserita nell' "Angolo dei lievitati" nel gruppo Food & Passion



Ricetta inserita nella Vetrina "00Food", nel gruppo Food & Knife

MODELLO SPOSA DI SETTEMBRE










Abito da sposa realizzato per il mese di settembre:

Abito corto a tubino in jersey di cotone elasticizzato,  manica corta, collo a barchetta, fiocchi in raso sulle maniche con lungo strascico arricciato sulla parte centrale del dietro fermato con nastro in seta e rosellina bianca.

Calze in piuzzo elasticizzato bianche bordate con elastico bianco.

Bouquet in fiori di tessuto bianchi.

Tuesday, September 26, 2017

TORTA AL LATTE

Anche oggi una ricettina veloce...ciotola  e cucchiaio alla mano, pochi sani ingredienti e in altrettanti pochi minuti ecco pronta la torta al latte.
Buonissima mangiata da sola e molto golosa farcita con marmellate, cioccolate o creme di ogni genere, come ad esempio la mia crema al latte e scagliette di mandorle.


Ingredienti

250   g farina bianca 00
200   g latte intero
  50 ml olio di semi di mais
120   g zucchero a velo
  10   g lievito per dolci

Per la farcitura

200  ml latte intero
  20   g  maizena
  50   g   zucchero a velo.
1 cucchiaino di miele
  20   g mandorle a lamelle
150   g panna fresca

Esecuzione

Per prima cosa preparare la crema al latte.

In una casseruola dal fondo spesso portare ad ebollizione il latte, spegnere la fiamma e aggiungere farina e zucchero setacciati, mescolare bene con un cucchiaio di legno.

Rimettere la crema sul fuoco e farla addensare continuando a mescolare.

Travasare la crema in una ciotola e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente, coperta da pellicola.

Montare la panna e aggiungerla alla crema completamente raffreddata.

Mescolare delicatamente per amalgamare crema e panna con un cucchiaio di legno, dal basso verso l'alto.

Metterla in frigorifero fino al suo utilizzo.

Passare quindi alla preparazione della torta.

In una ciotola unire latte e olio, miscelare con delle fruste, aggiungere la farina setacciata con il lievito, lo zucchero e mescolare bene per non far formare grumi e fino a che si otterra' un composto bello liscio, non troppo denso e bello omogeneo.

Imburrare e infarinare una tortiera con diametro 21 cm e travasare il composto della torta.

Cuocere a 180º per circa 40 minuti (fare la prova stecchino).

Togliere dal forno e lasciar raffreddare.

Togliere dal frigorifero la crema al latte, mescolare aggiungendo le mandorle a lamelle e farcire la torta.


Spruzzare la superficie con abbondante zucchero a velo.




Ricetta inserita nella Vetrina dei dolci nel gruppo di Cibus HD

Monday, September 25, 2017

SCIALLE LANA

Ho preso spunto dagli scialli di Adinda  e ho creato questo scialle in lana multicolori lavorato a uncinetto con inserti floreali.






Scialle in misto lana larghezza 140 cm e altezza 60 cm.
Lo scialle e' in  vendita con possibilita' di averlo in altri colori.
Se interessati contattatemi via mail.

TORTA ALL'ACQUA E CONFETTURA DI FRAGOLE E MENTA

La torta con la confettura e' il classico dolce per la colazione, una torta genuina, soffice e soprattutto semplice e veloce da preparare. Si puo' personalizzare con qualsiasi tipo di marmellata. 
La base e' una torta all'acqua, senza burro ne' uova, arricchita con della confettura  fatta in casa di fragole e menta.



Ingredienti

220  g   farina 00
130  g   zucchero a velo
250 ml  acqua
  40 ml  olio di semi
  15  g   lievito per dolci
scorza grattugiata di un limone
300  g  confettura di fragole e menta (QUI per la ricetta)
zucchero a velo q.b.



Esecuzione

In una ciotola capiente mettere farina, zucchero a velo, lievito setacciati, scorza di limone e olio di semi.

Aggiungere l'acqua mescolando di continuo con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

oliare e infarinare una tortiera rotonda del diametro di 21 cm, versarvi l'impasto e aggiungere a cucchiaiate la confettura.



Cuocere la torta in forno a 180º per 40 minuti.

Togliere dal forno e lasciar intiepidire prima di rimuoverla dallo stampo.

Spolverare a piacere con zucchero a velo.

NB. la confettura puo' variare a seconda dei gusti.



Thursday, September 21, 2017

MODELLO OMBRETTA







Abito lungo in con corpino in tulle elasticizzato, decorato con nastri di raso nero, spalline incrociate sul davanti e diritte sul dietro sempre in raso nero, allacciato dietro con bottoncini automatici; gonna in pizzo chantilly nero arracciata in vita rifinita con nastrino di raso intorno alla vita.

Sottogonna lunga in tulle morbido nero, a piu' strati, cinturina  con nastro nero in vita, allacciata con bottoncino automatico.

Stola in visone bianco.

Guanti da sera in jersey elasticizzato di puro cotone nero, bordati con corallini neri.

Orecchini pendenti con catenella argentata e sfera in swarovky argentata.


Pochette in lame' argento, chiusa con perla di vetro platino.

GOLFINO LANA BEIGE


Golfino donna in lana colore beige, lavorato a ferri a punto foretti, manica lunga, allacciato dantanti, con guarnizioni sul davanti e sul fondo manica, in visone, applicazioni a uncinetto e nastrini in raso colorati.

Wednesday, September 20, 2017

RICOTTINA FRESCA

Una ricettina facile, veloce per avere sulla tavola delle ricottine fresche in pochissimo tempo.


Ingredienti 

1200 ml circa di siero avanzato dalla preparazione del formaggio di tipo primo sale (QUI per la ricetta)
  120  g yogurt intero
1 litro di latte fresco intero
succo di un limone



Esecuzione

In una pentola capiente versare il siero con il latte e lo yogurt, mescolare bene con un cucchiaio di legno quando sulla superficie si formera' un velo di schiuma, poco prima della bollitura, aggiungere il succo di limone e di continuo per un paio di minuti.

Aggiungere il succo di limone e mescolare bene.

Spegnere il fuoco, lasciare riposare per mezz'oretta il composto all'interno della pentola senza mescolare.

Trascorsi i dieci minuti raccogliere con una schiumarola la ricotta che si sara' formata in superficie e trasferirla all'interno di una fuscella o di un colino a maglie strette.


Lasciare riposare per un'ora la ricotta nella fuscella per eliminare il siero in eccedenza, trasferirla poi in un contenitore ermetico e lasciarla in frigorifero un paio d'ore prima di tagliarla.



Sunday, September 17, 2017

TRENETTE AL PESTO

Il segreto della ricetta della pasta al pesto alla genovese, oltre che all'indispensabile basilico, rigorosamente fatto in casa, sono anche le patate e i fagiolini che spesso vengono trascurati, ma sono fondamentali e fanno parte della ricetta originale ligure, che conferiscono a questo piatto maggior gusto e completezza.



Ingredienti per 4 persone

Per il pesto di basilico

2 mazzetti di basilico fresco
2 spicchi d'aglio
50  g pecorino grattugiato
50  g parmigiano grattugiato
50  g pinoli gia' sgusciati
mezzo bicchieri di olio d'oliva
1 pizzico di sale.

Per la pasta al pesto genovese

400  g di trenette
 50   g fagiolini verdi tagliati a pezzettini
2 patate media tagliate a dadini

Esecuzione

Per prima cosa preparare il pesto di basilico.

Lavare e asciugare bene le foglioline di basilico, sbucciare gli spicchi d'aglio.

Mettere basilico, aglio, pinoli, sale e olio in una ciotola dai bordi alti, frullare per qualche secondo con un frullatore ad immersione. 

Tritare bene, aggiungere i due formaggi, frullare ancora a media velocita' fino a che si otterra' una salsa granulosa ma molto morbida. 

Se la salsa dovesse risultare troppo secca aggiungere un pochino di olio, se, invece dovesse risultare troppo fluida aggiungere ancora un pochino di formaggio grattugiato.

Ottenuto il pesto, metterlo in una ciotolina coperto con pellicola e preparare la pasta.

In una pentola portare a bollore abbondante acqua salata, tuffarvi le trenette con le patate e i fagiolini.

Quando la pasta sara' cotta, scolarla tenendone da parte un mestolo per allungare il pesto.

Aggiungere alla pasta il pesto e aggiungere l'acqua di cottura tenuta da parte per ammorbidire la salsa.

Servire subito.




Ricetta inserita nella Vetrina Veg nel gruppo Cibus HD

Thursday, September 14, 2017

LONDON





Volando verso Londra con l'Airbus 380.









Big Ben e’ il soprannome della campana più grande dell’orologio della torre all’angolo del palazzo di Westminster, House of Parliament. Per tradizione l’uso del nome si e’ esteso anche all’intera torre in stile neogotico.
Alta 96 metri, iniziata nel 1834 e terminata nel 1858, questa torre suona ogni quarto d’ora. Attualmente in riparazione e ristrutturazione il Big Ben non suonera’ per 4 anni.















Il Palazzo di Westminster o Palazzo del Parlamento, costruito nel1097, in stile neogotico, e' l'edificio a Londra dove hanno sede le due camere del Parlamento del Regno Unito, Camera dei Lord e Camera dei Comuni. Quasi completamente distrutto da un incendio fu ricostruito nel 1834.









La stazione ferroviaria di St Pancras, costruzione neogotica in mattoni rossi e terracotta italiana, aperta nel 1861



The Great Northern Hotel, adiacente alla stazione dei treni, costruito nel 1860






Desiderio avverato...Al Majesty's Theatre a vedere il Fantasma dell'Opera. 









Borough Market, uno dei piu' grandi e piu' vecchi mercati di Londra. 






Lo Shard London Bridge, detto anche Shard of Glass, La Scheggia in italiano, alto 309 metri, inaugurato nel 2012, progettato dall'architetto genovese Renzo Piano



Carlton House, residenza urbana del Principe reggente.





St James Park, si estende su 23 ettari di terreno ed e' il piu' antico dei parchi reali situato nella City of Westminster.



Dipendenza del vecchio edificio dell'Ammiragliato vista da Horse Guards Parade.











video


video

Horse Guards Parade, la Piazza delle guardie a cavallo dove ogni mattina si celebra la cerimonia "Changing of the Guard".
La piazza e' famosa perche' ogni anno si celebra la Trooping Colours, la cerimonia per  il compleanno Ufficiale del Sovrano.


L'Arco dell'ammiragliato, attraverso questi archi si accede alla strada che conduce a Palazzo Reale.



L'imponente colonna dedicata all'ammiraglio Nelson.





Trafalgar Square, una battaglia dedicata al ricordo della battaglia di Trafalgar, del 1805, dove Oratio Nelson sconfisse le flotte di Francia e Spagna durante le guerre napoleoniche. 










Portobello Road Market, situato nell'altrettanto conosciuta Notting Hill,  il mercato famoso con oggetti di antiquariato, abbigliamento vintage e seconda mano e qualsiasi tipo di cibo.



avviso affisso in metropolitana per l'esplosione di una bomba sulla linea 3.













Buckinghan Palace, residenza ufficiale del Sovrano del Regno Unito.